Tacchino speziato

Un’idea facile, veloce e gustosa. Oggi vi propongo una mia versione del tacchino speziato. Dico subito che si può usare anche il pollo, come preferite.  Io ho usato la curcuma, ma si può usare anche il curry. Insomma, questa è un’idea, poi, come ogni ricetta, è assolutamente personalizzabile a seconda dei gusti. E’ un piatto che mi piace molto, per il suo gusto e semplicità. Lo provate anche voi ?

TACCHINO SPEZIATO

Ingredienti per 4 persone:
400 gr fesa di tacchino
200 gr yogurt al naturale (bianco) non zuccherato
6 carote
curcuma qb
un cucchiaino di cipolla tritata
sale e pepe qb
olio evo

Preparazione: in una casseruola far imbiondire a fuoco basso la cipolla con un cucchiaio di olio evo.  Grattugiare le carote o tritarle non troppo finemente, ed aggiungerle nella casseruola. Far stufare per circa cinque minuti, aggiungendo un filo di acqua se necessario. A parte. tagliare la fesa di tacchino a tocchetti, possibilmente di uguale dimensione, per consentire una cottura omogenea. Quando le carote sono a metà cottura, mettere in casseruola anche i bocconcini i fesa di tacchino, e mescolare. Aggiungere due cucchiaini di curcuma (poi potete aggiungerne di più o di meno a seconda del gusto personale) nella casseruola, e procedere alla cottura del tacchino. Poco prima di spegnere il fuoco, versare lo yogurt e regolare di sale e pepe. Far asciugare il condimento che si è creato, continuando a mescolare per pochi minuti a fuoco basso. Servire il tacchino speziato ancora caldo.

Branzino al cartoccio con limone e timo

Arriva l’estate e a tavola è bene restare un pochino più leggeri. Oggi, vi propongo un piatto davvero leggerissimo, di facilissima esecuzione che, allo stesso tempo vi sorprenderà per i sapori. Non amo moltissimo il pesce, ma preparato semplicemente lo apprezzo di più. Così ho preparato questo branzino al cartoccio con limone e timo. Pochissimi ingredienti per un piatto che, sono sicura, fatto una volta, preparerete spesso.

BRANZINO AL CARTOCCIO CON LIMONE E TIMO

Ingredienti per 4 persone:
4 filetti di branzino
2 limoni non trattati
timo fresco qb
sale qb
olio evo qb
branzino al cartoccio con limone e timo
Preparazione: sciacquare i filetti di branzino ed asciugarli nella carta da cucina.
Prendere la carta da forno e tagliare un rettangolo grande circa tre volte il filetto di branzino che andrete ad utilizzare. Collocare il filetto nel centro della carta forno. Tagliare i limoni a fettine sottili. Mettere del timo sul branzino e coprire la superficie con le fettine di limone. Aggiungere altro timo a piacere. Versarvi una goccia di olio evo e proprio un pizzico di sale. Chiudere il cartoccio in questo modo: piegare i lati inferiore e supriore verso l’interno sino alle estremità del filetto in senso orizzontale e quindi piegare in tre lungo il lato più corto della carta forno. E’ più facile a farsi che a dirsi. Dovrete ottenere un bel pacchettino sigillato su tutti i lati, in modo tale che in cottura non ci siano fuoriuscite di sughi.  Io ho chiuso il tutto con spago da cucina, ma se volete potete ometterlo. Far cuocere in forno statico per circa 20 minuti a 170°. Servire ancora chiuso, in modo che ciascun commensale apra il proprio pacchetto regalo. Ed il branzino al cartoccio con limone e timo è pronto per voi e per i vostri ospiti.

Questo è come deve apparire il cartoccio

005

Sgombro primavera

Un secondo piatto leggero, per questa primavera, che comunque stenta ancora ad arrivare. Noi la mettinamo nel piatto. Oggi prepariamo lo sgombro primavera: un ottimo pesce con verdurine fresche per un piatto leggero e delizioso. Provate anche voi.

SGOMBRO PRIMAVERA
sgombro primavera
Ingredienti per 4 persone:
4 filetti di sgombro fresco
1 zucchina
una manciata di pomodorini datterini
timo fresco qb
sale e pepe qb
olio vo qb.

Preparazione: lavare ed asciugare per bene con della carta da cucina i filetti di sgombro.
Prendere una teglia, ricoprirla di carta forno e metterci un filo di olio evo sul fondo. Collocarvi sopra i filetti di sgombro con il lato della pelle appoggiato sulla teglia. A parte, tagliare a rondelle sottili la zucchina e coprire i filetti di sgombro. Lavare i pomodorini datterini e tagliarli in quattro parti, e sistemarli sopra alle zucchine. Salare e pepare, mettere qualche foglia di timo fresco e condire ciascun filetto con un filo di olio evo. Infornare a 170° per 15 minuti. Le zucchine devono solo appassire leggermente ed essere ancora cun pochino croccanti. Ed ecco che lo sgombro primavera è pronto per essere servito.

POLPETTINE di RICOTTA light

In estate utilizzo molto la ricotta, per ogni tipo di piatto, dall’antipasto al dolce.
Questa volta propongo una versione leggera delle polpettine di melanzana, che hanno, fra gli ingredienti proprio la ricotta, che conferisce maggiore leggerezza. Non ho utilizzato uova.
La ricetta per buona parte è quella consueta, con alcune piccole variazioni personali.

POLPETTINE di RICOTTA light

Ingredienti:
1 melanzana di medie dimensioni
120 gr ricotta vaccina
3 cucchiai grana grattato
6 cucchiai pangrattato + quello per la panatura
olio evo qb
sale, pepe, qb
noce moscata qb

Preparazione: Tagliare a metà la melanzana e infornare a 180° per circa 45 minuti/1ora (come sempre, dipende dal forno). Sfornare e farla raffreddare. Recuperare la polpa e metterla in un colino per eliminare l’acqua. In una terrina mescolare la ricotta con un filo d’olio. Aggiungere la polpa di melanzana, il formaggio ed il pangrattato. Salare, pepare e mettere un pizzico di noce moscata. Mescolare il tutto amalgamando per bene. Prendere un po’ di composto e dare la forma di una polpettina, rotolarla in altro pangrattato. Per la cottura, due le possibilità:
– friggerle, come prassi, in olio ben caldo,
oppure, fare come ho fatto io, ovverosia
– infornare a 180° per circa 25 minuti. Servire tiepide.
Oltre ad essere un secondo, possono essere utilizzate come aperitivo o finger food.