Polvere di agrumi – Come fare ?

Eccomi di nuovo con la rubrica “Come fare ?” con piccole idee e consigli per la cucina.
In questo periodo iniziano ad esserci arance, mandarini e clementine. Che profumo sprigionano… Non vi piacerebbe conservarne un pochino ? Ecco una piccola idea per voi.
agrumi
POLVERE DI AGRUMI – COME FARE ?

Innanzitutto bisogna utilizzare agrumi bio, o comunque la cui buccia sia edibile e non cerata. Lavarli per bene in acqua corrente. Sbucciarli utilizzando preferibilmente un pelapatate: questo piccolo attrezzo, infatti consente di evitare di togliere anche la parte bianca, la più amara. Se volete sbucciare gli agrumi normalmente, allora  con un coltellino affilato togliete la parte bianca successivamente. Prepareremo una profumata e saporita povere di agrumi. Mettere le bucce a seccare: potete usare il forno, oppure, chi lo volesse, anche il vecchio sistema del termosifone o della stufa. In forno serve una temperatura di 90° per circa due ore. La cosa importante è che le bucce siano ben secche. Non devono esserlo solo parzialmente, altrimenti potrebbero sviluppare muffa. Una volta ben seccate, passarle in un mixer e polverizzarle. Conservare la polvere di agrumi in un vasetto di vetro a chiusura ermetica precedentemente sterilizzato. Potete utilizzare la polvere di agrumi negli impasti delle torte, nelle creme, ecc…  Provatela anche nel tè… 🙂

La rubrica “Come fare ?” torna fra due settimane. Se avete richieste particolari, inviate una mail a: [email protected]

Zucchero aromatizzato. Come fare ?

Nuove idee facili e veloci nella rubrica “Come fare ?”. Dopo l’aceto, l’olio ed il sale aromatizzato, poteva mancare lo zucchero ? Proprio no. Eccovi quindi alcuni suggerimenti per avere in casa zucchero di diverso sapore con il quale aromatizzare le vostr bevande e i vostri dolci con un tocco in più.

ZUCCHERO AROMATIZZATO. COME FARE ?
sugar-485045_960_720
Il mio consiglio principale è quello di non prepararne in quantità esagerata, a meno ch non dobbiate usarlo specificatamente peer qualche preparazione. In genere io uso 150, al mssimo 200 gr di zucchero. Lo metto in un vasetto che per mia sicurezza ho precedentemente sterilizzato.
Per preparare lo zucchero aromatizzato alla vaniglia, il più facile, basta inserire i semini ricvati da un baccello nello zucchero. Per avere maggior intensità della vaniglia, utilizzare anche il baccello. Tenere chiuso il vasetto per una settimana prima di utilizzarlo, agitandolo ogni tanto.
Vi piacciono limone, arancia, ecc…? Che ne dite di uno zucchero aromatizzato agli agrumi ? Potete scegliere il vostro agrume preferito: limone, arancia, mandarino, lime… Con un pelapatate togliere la buccia all’agrume prescelto (volendo potete anche utilizzare più di uno insieme), avendo cura di non utilizzare la parte bianca.  Far essiccare al forno per circa 1h a 60 gradi. Una volta fredde le bucce, frullarle sino ad ottenere una polvere che metterete in un vasetto con lo zucchero. Per evitare che l’aroma sia troppo forte, non utilizzare più di un cucchiaino raso di polvere di agrumi essiccati.
Un altro sapore che a me piace molto è quello della cannella e così, fare lo zucchero aromatizzato alla cannella è stato ovvio. Come sempre, mettete nel vasetto la quantità di zucchero che avete deciso di preparare: su 150 gr, mettete mezzo cucchiaino, ma se volete un gusto più intenso potete anche aumentare la quantità. Vi sono piaciute queste idee ? Spero di sì. Appuntamento con “Come fare ?” fra quindici giorni. Se volete qualhe suggerimento in particolare, scrivetemi a [email protected]

Obbligo indicazione sostanze chimiche per agrumi

agrumiI consumatori europei hanno ottenuto un importante risultato: la Corte di Giustizia Europea ha infatti confermato, con una sentenza, l’obbligo di indicare in etichetta la presenza di eventuali conservanti o sostanze chimiche utilizzate per gli agrumi dopo la raccolta. La Corte ha così respinto l’appello presentato dalla Spagna che si opponeva ad un sentenza precedente in materia legata al mercato mondiale e non solo europeo.
E’ stato inoltre sottolineato che nulla impedisce all’Ue di applicare una norma che consideri l’interesse dei consumatori ad avere informazioni specifiche in materia.
La Spagna invece chideva di dare queste informazioni soltanto se previsto dal paese importatore.