Faber Science Food Academy a Milano

Una scuola di cucina scientifica: è la Faber Science Food Academy che a Milano, propone un approccio scientifico ad alcuni temi classici della cucina italiana. Le lezioni si svolgono presso Congusto Gourmet Institute, in via Bernardo Davanzati 15, con inizio alle ore 19.
Avete mai sentito parlare dell’epistmologia della pastasciutta ? E della chimica dell’hamburger ? E ancora della risottologia e dei modelli matematici per preparare tortelli e dolci fritti ? Insomma, una visione diversa rispetto a quella che abbiamo abitualmente. Conoscete laa chimica della mantecatura o conoscete gli aminoacdi e gli zuccheri che provocano la reazione di Maillard ?  Quando le molecole gassose del vino contribuiscono a realizzare un ottimo risotto ? Questi e tanti altri quesiti troveranno risposta in queste specialissime lezioni. faber-science-food-academy
Il primo, con lo chef stellato Marco Sacco, a tema “Teoria e tecnica dell’uovo alla Koque” si è svolto la scorsa settimana.

Il programma, prevede altre quattro lezioni: domani, 10 novembre il giornalista eno-gastronomico ma anche studioso e storico della cucina Allan Bay tratterà il tema “Epistemologia della pastasciutta”: il 17 novembre, sempre Allan Bay, affronterà la “Risottologia applicata”; il 24 novembre, Dario Bressanini, ricercatore, scrittore e blogger, affronterà la “Chimica della bistecca e dello spezzatino”. Infine, il 1 dicembre, Fabio Orlando, della Federazione Internazionale di Pasticcria, affronterà il tema dell’ “Ingegneria dl tortello”. Ogni lezione costa 25 euro; 3 lezioni 70 euro.
Questo originalissimo corso di cucina è promosso da Faber, leader mondiale nel settore delle cappe aspiranti, ma che ha fatto dell’innovazione tecnologica e della ricerca scientifica la propria mission.  Info e iscrizioni: [email protected]

Cannavacciuolo testimonial di un corso di e-learning per cuochi

In attesa di tornare in tv in qualità di nuovo giudice di Masterchef, Antonino Cannavcciuolo è testimonial del primo corso a distanza attraverso e-leaning per cuochi professionisti.
Si tratta di un progetto innovativo denominato “Chef fuoriclasse” del CEF- Centro Europeo di Formazione. Chef Cannavacciuolo

Il CEF (www.corsicef.it) è una  società editrice leader nel panorama innovativo della formazione professionale a distanza (FAD), anche con metodi di apprendimento on line grazie alle tecnologie multimediali, con l’appoggio scientifico di Renaia, la Rete Nazionale degli Istituti Alberghieri . Il corso di cuoco “Chef fuoriclasse” punta all’eccellenza professionale e a un percorso formativo atipico appunto fuori dalla tradizionale classe scolastica. Lo chef di Villa Crespi ad Orta, propone così una nuova “sfida”: è possibile diventare cuochi professionisti anche ad una certa età e senza il percorso scolastico tradizionali. Il corso prevede sedici  volumi-unità didattiche con esercizi e test di valutazione a distanza, 3 dvd video pratici, 3 volumi con il meglio delle ricette della grande tradizione regionale italiana e altri strumenti, anche su piattaforme pc, tablet e smartphone.

Nato  nel 2007 all’interno del Gruppo De Agostini con l’obiettivo di farne un leader europeo nel settore della formazione professionale erogata con il metodo della Formazione a distanza (FAD), il Centro Europeo di Formazione è oggi parte del Gruppo Ebano di Novara. Nelle prossime settimane ci sarà un evento durante il quale chef Antonino Cannavacciuolo presenterà ufficialmente il progetto.