Zuccotto alle fragole

Rieccomi sul blog, dopo alcuni giorni di assenza causa influenza…
Ma rimettiamoci subito in pista. Per il fine settimana non potevo non proporre un dolcetto.
Questa volta si tratta di un dolce che apparentemente può sembrare complicato, ma che, se seguirete passo passo le indicazioni, alla fine non lo sarà così tanto.
Un soffice zuccotto alle fragole, per questo inizio di primavera.

ZUCCOTTO alle FRAGOLE
zuccotto alle fragoleIngredienti

Per il pan di spagna:
4 uova
120 gr zucchero semolato
120 g farina 00

Per la crema:
400 ml latte intero
60 gr zucchero
1 cucchiaino da caffè di miele di acacia
60 gr fecola di patae
i semi di mezza bacca di vaniglia
150 ml panna da montare

250 gr fragole fresche

Preparazione.
Iniziamo con il pan di spagna, separando i tuorli dagli albumi.
Montare i tuorli con lo zucchero per almeno 10 minuti, sino ad ottenere una crema spumosa.
A parte, montare gli albumi a neve. Aggiungere ai tuorli poco per volta la farina, mescolando sempre dal basso verso l’alto. Infine, aggiungere gli albumi, sempre poco per volta, e sempre amalgamando dal basso verso l’alto per non farli smontare. Versare l’impasto in una teglia rivestita di carta forno. Infornare a 170° per 20 minuti circa.  Far raffreddare completamente prima di utilizzarlo.

Per la crema: in una terrina mescolar lo zucchero, il miele e la fecola, con le bacche di vaniglia. A parte, far intiepidire il latte. Versarlo a filo sul composto di zucchero-fecola-miele, mescolando per bene. Rimettere il tutto sul fuoco, sino a far addensare. Far raffreddare. Quindi montare la panna e aggiungerla alla crema ottenuta. Tenere in frigorifero sino all’assemblaggio del dolce.

Come assemblare il dolce.
Tagliare il pan di spagna in fette verticali, di circa 4 mm di spessore. Foderare uno stampo per zuccotto o una ciotola a forma semisferica con pellicola alimentare. Iniziare dal centro e posizionare le fette di pan di spagna, sino a ricoprire l’intera superficie dello stampo. Versarvi parte della crema ottenuta, e aggiungere le fragole precedentemente mondate, tagliate e fate macerare in poco zucchero. Fare uno strato con altre fette di pan di spagna. Mettere altra crema e fragole, e chiudere il fondo del dolce con altro pan di spagna. Coprire con pellicola. Tenere in frigo per alcune ore. Prima di servire, sformare su un piatto di portata e spolverizzare con abbondante zucchero a velo.

Torta mimosa

Ciao a tutti ! Oggi non posso esimermi dal pubblicare la mia personale versione della “Torta mimosa”. Un soffice pan di spagna, imbevuto e farcito da una crema liscia e golosa…
Ci sono diversi passaggi, e potrebbe sembrare complicata, ma non lo è. Basta fare una cosa per volta.  Mi viene l’acquolina solo a pensarci 😉  Non sarò mica golosa, vero ?

TORTA MIMOSA

Ingredienti:
– Per l’impasto:
6 uova
180 gr zucchero semolato
180 gr farina 00

– Per la crema:
500 ml latte intero
2 tuorli
30 gr amido di mais
50 gr zucchero semolato
semi di 1/2 bacca di vaniglia
200 ml di panna fresca da montare

– Per la bagna
1 bicchiere di acqua
50 gr zucchero semolato
1/2 bicchiere rum
scorza di mezzo limone bio
Torta mimosa copiaPreparazione:
Iniziamo a preparare l’impasto, montando con una frusta elettrica per 10/15 minuti le uova intere con lo zucchero. Una volta ottenuto un composto gonfio e spumoso, aggiungere poco per volta la farina setacciata, mescolando dall’alto verso il basso e facendo compiere contemporanamente mezzo giro alla ciotola. Versare in una teglia rivestita di carta forno ed infornare a 170° per 20/25 minuti (dipende dal forno). Mi raccomando, non aprite il forno prima che siano trascorsi almeno 15 minuti, altrimenti il pan di spagna di sgonfierà.

Per la crema: far intiepidire il latte. A parte, in una terrina, mescolare i tuorli con lo zucchero, aggungere l’amido ed i semi di vaniglia. Versarvi sopra a filo il latte, mescolando per bene. Rimettere a cuocere sino a che non dassume la consistenza di una crema. Versare in una ciotola e coprire con della pellicola a contatto. Far raffreddare completamente prima di montare la panna ed aggiungerla alla crema.

Per la bagna: fare uno sciroppo con acqua e zucchero. Quando lo zucchero sarà completamente sciolto, aggiungre il rum e la scorza del limone. Far cuocere a fiamma dolce per circa 15 minuti. Far raffreddare.

Montaggio della torta:  tagliare il pan di spagna in tre o quattro dischi (a seconda dello spessore ottenuto). Uno di essi tenerlo da parte. Bagnare i due dischi con la bagna ottenuta tramite un pennello da cucina. Farcire con la crema. Unire i due dischi. Inumidire ancora con la bagna e ricoprire tutta la superficie del dolce con altra crema. Spezzettare a mano il disco (o i dischi) di pan di spagna, in modo da creare tanti piccoli pezzi simili ai fiori della mimosa. Ricoprire il dolce. Mettere in frigorifero per almeno 2 ore. Spolverizzare di zucchero a velo prima di servire.

Un goloso fine settimana

Sono davvero numerosi anche questo week-end gli eventi in programma in tutta Italia.
Quindi, se volete trascorrere un goloso fine settimana, vi lascio alcuni suggerimenti.

– A Milano sino a lunedì, 13 ottobre, si svolge “Milano Golosa“, con artigiani e specialità enogastronomiche, lezioni e degustazioni.  La manifestazione, ideata dal “Gastronauta” Davide Paolini, è in programma al Palazzo del Ghiaccio di via Piranesi Fra “Università della spesa”, “Officine del gusto”, “Sala del tempo”, “Making show”  tanto altro ancora il pubblico potrà conoscere gli alimenti, assaggiarli ed elaborarli.

– Si chiama “Mondi di carta“, la rassegna di libri eno-gastronomici e menu, spartiti, sogni, menti, pensieri, copioni e lezioni in programma a Crema sino a domenica. Incontri con gli autori, degustazioni, showcooking. Fra gli ospiti: Gualiero Marchesi, Luca Montersino e Vittorio Sgarbi.

– La mortadella è invece protagonista assoluta dell’evento in corso a Bologna (si concluderà domenica), intitolato “Mortadella Bò“. La manifestazione si è aperta giovedì con uno speciale evento: una maxi rosetta di oltre un metro, farcita, ovviamente, di mortadella. Convegni, degustazioni, laboratori, eventi, per festeggiare questo speciale e gustosissimo salume.

– Da domani in Valle D’Aosta al via la tredicesima edizione di “Mostra Mercato Mele Vallée”, importante manifestazione dedicata alla mela delle Valli del Monte Bianco e del Cervino-Matterhorn e “Sicera”, il primo e unico festival dedicato al Sidro in Italia.
Le manifestazioni si svolgeranno ad Antey Saint-André, primo comune della Valtournenche, ricco di frutteti che risalgono ai primi del ‘900, e coinvolgeranno oltre 100 espositori e i maggiori esperti del settore: dai principali produttori di mele e Sidro nazionali e internazionali a esponenti istituzionali della Regione Valle d’Aosta e dell’Associazione Slow Food. mele 4Il mercato delle mele in Valle d’Aosta ha un valore di circa 5 milioni di euro: impegna una superficie di 300 ettari e la produzione è composta all’80% da mele Goldene e Renetta, 18% da mele Fuji, Jonagold, Gala, Mairac e da un 2% di mele antiche. Un convegno aprirà la prima edizione di “Sicera”: obiettivo è quello di far conoscere il sidro, bevanda che viene realizzata da olre 4.000 anni.

–  E sempre in Valle d’Aosta, al Forte di Bard, domenica ci sarà l’undicesima edizione del famoso “Marchè au Fort”: si tratta di una vetrina della produzione enogastronomica della regione. Saranno presenti oltre 85 produttori che proporranno formaggi, salumi, carne, vino, miele, frutta e dolci. La manifestazione, che coinvolgerà gli angoli più caratteristici del borgo medievale, si svolgerà dalle 9.30 alle 18.  Previsti anche spettacoli, eventi itinerari e degustazioni.