Creme di Natale

Oggi vi propongo cinque facili idee per rendere ancora più goloso il panettone o il pandoro
Sulla tavola di Natale non possono mancare il panettone e/o il pandoro. Per renderlo ancora più goloso però, si può ricorrere ad alcune creme facili da realizzare e che possono soddisfare tutti, che si possono preparare con largo anticipo. Ecco i miei consigli per le creme di Natale.panettone

Crema al cioccolato e nocciola: è sufficiente prendere 250 gr di mascarpone e mescolarlo con due cucchiai abbondanti di crema spalmabile al cacao e nocciola. Se notate la crema troppo dura, aggiungete un cucciaio di latte e stemperate il tutto, sino ad ottenere l consistenza desiderata. Se volete rendere ancora più goloso il vostro panettone, potte aggiungervi, a piacere, anche una manciata di granella di nocciole

Crema allo yogurt e arancia: mettere il contenuto di una confezione di yogurt greco bianco in una ciotola, aggiungervi un cucchiaio di zucchero a velo (non vaniglinato) e mescolare per bene. Aggiungervi quindi tre cucchiai di succo di un’arancia bio e un cucchiaino di zeste di arancia grattugiate.

Crema al mascarpone e rhum: in una ciotola a bagnomaria mescolare con una frusta un uovo intero e un cucchiaio abbondante di zucchero. Continuare a frustare con la pentola del bagnomaria a fiamma bassa per almeno dieci minuti, senza stracciare l’uovo. Aggiungervi due cucchiai di rhum, continuando a mescolare. Infine, fuori dal fuoco, mescolare con 250 gr di mascarpone.

Crema al limone: mettere a scaldare (senza far bollire) 350 ml di latte, con la buccia di mezzo limone. Una volta ben caldo, filtrare. In una ciotola a parte, mescolare 2 cucchiai di amido di mais, con un uovo, e due cucchiai di zucchero. Aggiungervi il succo di mezzo limone. Infine, aggiungere il latte e riportare a bollore. Potete decorare le fette di panettone con la crema al limone e qualche chicco di melograno.

Crema ai lamponi: ancora più semplice da fare. Montare 250 ml di panna fresca con un cucchiaio abbondante di zucchero a velo. A parte, far cuocere i lamponi con un una spolverata di zucchero semolato e poche gocce di zucchero. Una volta cotti, frullarli e setacciare. Mescolare delicatamente la salsa ottenuta alla panna montata.

E le creme di Natale sono pronte per essere messe in tavola. Avete già scelto la vostra preferita ?

Pasta e creme agli insetti

Secondo alcuni esperti, gli insetti saranno il cibo del futuro. E quale occasione migliore di Expo per presentati prodotti di questo genere ? Li ha presentati in questi giorni il Belgio. E’ stata infatti presentata ufficialmente una pasta, la cui farina è composta al 10% di farina di “Tenebrium Molitor”, meglio noto come verme della farina. E’ stata servita con pomodori, pinoli e olio umbro. Ma c’è di più: oltre alla pasta, sono state preparate delle bruschette con creme spalmabili al pomodoro e carote e cumino, contenenti, anch’esse larve di Tenebrium.

Credits foto Expo 2015Daniele Mascolo

Credits foto Expo 2015Daniele Mascolo

Nel corso dell’evento, al quale hanno partecipato tra gli altri Cécile Flagothier, Responsabile economico e commerciale della Regione Vallone del Belgio, Andrea Mascaretti, Presidente della Fiera Internazionale per la sicurezza alimentare, Amos Nannini, Presidente Società Umanitaria e Alessandro Mazzoli Direttore Commerciale Food Coop Italia, è stato spiegato come gli insetti possano essere una delle soluzioni per combattere diverse problematiche legate alla malnutrizione. Gli insetti, infatti,  forniscono proteine di alta qualità, ricchi di fibre e micronutrienti.

Credits foto Expo 2015Daniele Mascolo

Credits foto Expo 2015Daniele Mascolo

Ci sarebbero, quindi, non solo vantaggi per la salute, ma anche benefici per l’ambiente.
E’ attesa a breve, l’opinione dell’Efsa, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, in merito al consumo di insetti a scopi alimentari.

Creme e crimini

Non so voi, ma io sono una grande appassionata dei gialli di Agatha Christie. Li ho letti praticamente tutti, ed ogni volta il libro l’ho letteralmente “divorato”. Oggi vi parlo di un libro, uscito qualche anno fa, ma ancora reperibile, in cui sono riproposte alcune delle ricette, amate dalla Christie, che ne ha fatto cenno in molti dei suoi libri con protagonisti l’efficientissimo ex poliziotto belga Hercule Poirot, e la dolce Miss Jane Marple.

CREME E CRIMINI – Le ricette deliziose e criminali di Agatha Christie

Il libro, presenta in ciascuna pagina, oltre ad una ricetta della tipica tradizione inglese, che a noi italiani, molte volte, potrebbe apparire decisamente pesante o con accostamenti azzardati, anche un angolino in cui sono riportate frasi tratte dai numerosi romanzi della Christie.  Si legge quindi, ad esempio di Poirot alla prese con la colazione,  di come alcuni prsonaggi non gradiscano le uova in camicia, la sogliola di Miss Marple, ecc…Creme e crimini

Sei i capitoli: la “crema” dl crimine, colazione a Torquay, le delizie di Greenway, le “dolcezze” di Hercule Poirot, tea time di “Miss Marple”, Agatha in viaggio.

Fra pomodori gratinati, uova Benedict, rognoni al bacon, patè di anatra in crosta,  muffin, marmellate e confetture,  vellutata di pollo, zuppa di ostriche  yorkshire pudding,  roast-beef alla menta… ce n’è per tutti i gusti !
Io amo particolarmente la sezione riservata alle “dolcezze di Hercule Poirot”: come non ingolosirsi davanti ad una torta di mele, soufflè al cioccolato, pudding alle mele, delizia mortale, cheescake al limone, Christmas pudding, charlotte russa, e budino al limone ?
Neppure il “tea time di Miss Marple” è da meno: scones,  dolcetti croccanti aall’uvetta, buns, plum cake, cake al limone, éclairs al cioccolato, sandwich…

Insomma un repertorio a tutto tondo, che vi ingolosirà di certo. Un libro, che nella vostra biblioteca non può mancare….

Scheda:
Creme & crimini. Ricette deliziose e criminali di Agatha Christie
Anne Martinetti Anne e  Francois Rivière
Ed. Sonzogno