Scoperta la farina più antica al mondo

Alcuni ricercatori dell’Università di Firenze, hanno scoperto quella che può essere considerata la più antica farina al mondo. La scoperta è stata fatta, individuando prima ed esaminando poi, alcuni residui trovati all’interno di una macina rinvenuta in una grotta di Rignano Garganico, in Puglia. farina

Quella ritrovata è farina di avena, macinata dall’Homo Sapiens circa 32 mila anni fa.
I ricercatori hanno infatti rinvenuto alcuni granuli di amido di avena, il cui stato di conservazione fa ritenere come prima della macinazione siano stati cucinati in qualche modo.

La scoperta è stata effettuta da Marta Mariotti, associato di Botanica sistematica dell’Università di Firenze. La ricerca è stata pubblicata su una rivista spcializzata americana, ed è stata realizzata  in collaborazione con Bruno Foggi del Dipartimento di Biologia, Annamaria Ronchitelli del Dipartimento di Scienze Fisiche , della Terra e dell’Ambiente dell’Università di Siena e direttrice dello scavo, Biancamaria Aranguren della Soprintendenza Archeologica della Toscana e Anna Revedin dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. Lo stesso gruppo di lavoro aveva scoperto ad aprile una farina nel sito di Bilancino, nel Mugello, risalente “solo” a 30mila anni fa.

Plumcake alle mandorle

Anche oggi vi propongo un dolcetto. Semplice, ma molto buono, friabile e, soprattutto, che si scioglie in bocca. Avevo delle mandorle in dispensa e mi sono inventata questa ricettina: un soffice plumcake alle mandorle. Cosa ne pensate ?

PLUMCAKE alle MANDORLE

Ingredienti:
200gr mandorle tritate
100gr zucchero
50gr fecola
50 gr farina
3 cucchiaio olio di semi di mais
1 cucchiaio miele di acacia
2 uova
mezza bustina lievito per dolci
mezzo bicchiere latte
plumcake alle mandorle
Preparazione: Tenere da parte quattro cucchiai di mandorle. Separare tuorli e albumi. Montare gli albumi a neve. A parte, sbattere con le fruste elettriche i tuorli con zucchero e miele. Aggiungere quindi olio e latte, e poco per volta, le mandorle tritate. Incorporare farina, fecola e lievito precedentemente setacciati. Infine, mescolando dall’alto verso il basso, aggiungere gli albumi.
Ricoprire di carta forno uno stampo da plumcake e versarvi l’impasto. Sulla superficie spolverizzare le mandorle tritate tenute da parte, e spargervi un cucchiaio di zucchero a velo. Far cuocere a 170° (forno statico) per 35 minuti.

Biscotti di “vetro”

Natale si avvicina. Che ne dite di preparare alcune decorazioni o comunque dolcetti che vi faranno sicuramente fare un’ottima figura con amici e parenti ?
Si tratta di biscotti semplici ma di grande effetto.

Sono i

011 copiaBISCOTTI di vetro

Ingredienti:
200gr farina
100 gr burro a temperatura ambiente
100g zucchero
1 uovo
1 tuorlo
scorza di limone qb
caramelle dure colorate

Preparazione: lavorare bene il burro con lo zucchero, il sale e la scorza di limone.
Aggiungere quindi l’uovo ed il tuorlo, amalgamando per bene. Infine, aggiungere la farina. Impastare a mano velocemente sino ad ottenere un impasto liscio. Coprire con la pellicola e tenere in frigo per almeno mezz’ora.
A parte, frantumare le caramelle: non devono ridursi in farina, ma in granelli.
Togliere la frolla dal frigorifero e stenderla con un mattarello. Ritagliare le forme che più si preferiscono, avendo l’accortezza di realizzare una finestrella all’interno di ciascun biscotto.
Con una cannuccia, se li volete appendere, formare un piccolo foro all’estremità superiore.
Trasferire i biscotti su una placca rivestita di carta forno, mettendo le caramelle frantumate all’interno della finestrella realizzata. Mi raccomandi, siate abbastanza generosi con la quantità di caramelle. Infornare i biscotti a 170° per 8-9 minuti. Togliere dal forno e far raffreddare prima di togliere i biscotti dalla placca Spolverizzare con zucchero a velo, avendo cura di coprire con carta forno la finestrella di caramella sciolta per vitare che lo zucchero copra il “vetro” realizzato.

Torta al cioccolato

Una torta al cioccolato non dovrebbe mancare nel personale ricettario di ogni provetto aspirante pasticcere. Io ne ho provate di vario genere, ma devo dire che questa è indubbiamente una delle mie preferite. Cioccolatosa al punto giusto, non stucchevole.
Buona !

Torta cioccolato

Ingredienti:
200 gr cioccolato fondente
180 gr zucchero semolato
4 uova medie
75 gr farina 00
75 gr olio evo
40 gr noci e mandorle tritate (oppure solo noci o solo mandorle, a piacere)
un cucchiaino di caffè solubile
zucchero a velo qb

Preparazione:
Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato. Una volta fuso, togliere dal bagnomaria ed aggiungere l’olio, mescolando per bene, per amalgamare il tutto. A parte separare gli albumi dai tuorli. Montare a neve gli albumi con un terzo dello zucchero previsto dalla ricetta.
Quindi, in un altro recipiente, montare i tuorli con il resto dello zucchero. Una volta ottenuto un composto di tuorli spumoso e chiaro, aggiungere il composto di cioccolato ed olio, mescolando per incorporare bene. Setacciare la farina ed aggiungerla poco per volta al composto. Versare quindi le noci e le mandorle tritate, ed il caffè solubile che avrete sciolto in poca acqua. Infine, aggiungere gli albumi, mescolando lentamente dal basso verso l’alto, cercando di non smontare il tutto. Mettere il composto ottenuto in una teglia. Far cuocere a 180° con forno statico per 40 minuti circa. Se la superficie della torta dovesse colorarsi troppo, coprire con della carta stagnola e proseguire sino a cottura ultimata. Sfornare e far raffreddare su una gratella.  La superficie presenterà alcune crepe, ma è normale. Prima di servire, spolverizzare con zucchero a velo.