Ghiaccio aromatizzato – Come fare ?

ll ghiaccio è in assoluto la cosa più facile da fare. Ma perchè non dargli una personalizzazione ? E visto che in questo periodo fa un gran caldo, perchè non approfittare per presentarlo in modo diverso ? Ecco perchè per la rubrica “Come fare ?” oggi vi parlo di ghiaccio aromatizzato.
ghiaccio
GHIACCIO AROMATIZZATO. COME FARE ?

Per rinfrescare un buon tè freddo estivo, provate ad inserire nelle apposite vaschette del ghiaccio la punta di un cucchiaino di zenzero fresco tritato. Vedrete la differenza !
E se lo zenzero non vi piace, usate la menta: una foglia intera in ciascun cubetto. Ma se proprio volete stupire, usate una fogliolina di basilico !
Il vostro tè freddo sarà ncora più delizioso se al posto dell’acqua per realizzare i vostri cubetti di ghiaccio utilizzate del latte, che sia vaccino, di soia, di mandorle… Non zuccherate il latte però.

Per le vostre acque aromatizzate, invece potete inserire nella preparazione dei cubetti anche alcuni frutti rossi misti (mirtilli, lamponi, ribes), o ancora una fettina di cetriolo, la scorza di limone (priva della parte gialla), cannella e anice stellato, ecc…

Branzino al cartoccio con limone e timo

Arriva l’estate e a tavola è bene restare un pochino più leggeri. Oggi, vi propongo un piatto davvero leggerissimo, di facilissima esecuzione che, allo stesso tempo vi sorprenderà per i sapori. Non amo moltissimo il pesce, ma preparato semplicemente lo apprezzo di più. Così ho preparato questo branzino al cartoccio con limone e timo. Pochissimi ingredienti per un piatto che, sono sicura, fatto una volta, preparerete spesso.

BRANZINO AL CARTOCCIO CON LIMONE E TIMO

Ingredienti per 4 persone:
4 filetti di branzino
2 limoni non trattati
timo fresco qb
sale qb
olio evo qb
branzino al cartoccio con limone e timo
Preparazione: sciacquare i filetti di branzino ed asciugarli nella carta da cucina.
Prendere la carta da forno e tagliare un rettangolo grande circa tre volte il filetto di branzino che andrete ad utilizzare. Collocare il filetto nel centro della carta forno. Tagliare i limoni a fettine sottili. Mettere del timo sul branzino e coprire la superficie con le fettine di limone. Aggiungere altro timo a piacere. Versarvi una goccia di olio evo e proprio un pizzico di sale. Chiudere il cartoccio in questo modo: piegare i lati inferiore e supriore verso l’interno sino alle estremità del filetto in senso orizzontale e quindi piegare in tre lungo il lato più corto della carta forno. E’ più facile a farsi che a dirsi. Dovrete ottenere un bel pacchettino sigillato su tutti i lati, in modo tale che in cottura non ci siano fuoriuscite di sughi.  Io ho chiuso il tutto con spago da cucina, ma se volete potete ometterlo. Far cuocere in forno statico per circa 20 minuti a 170°. Servire ancora chiuso, in modo che ciascun commensale apra il proprio pacchetto regalo. Ed il branzino al cartoccio con limone e timo è pronto per voi e per i vostri ospiti.

Questo è come deve apparire il cartoccio

005

Chiffon cake al limone senza glutine

Un dolce soffice, leggero come una piuma, al gusto di limone. Per questo giorno di festa, vi propongo una deliziosa chiffon cake al limone senza glutine: pochi e semplici ingredienti per un dolce che vi stupirà.

CHIFFON CAKE AL LIMONE SENZA GLUTINE

Ingredienti:
145 gr farina per dolci senza glutine *
120 gr zucchero semolato
3 uova
mezza bustina di lievito per dolci *
60 ml succo di limone
60 ml acqua
60 ml olio di semi di girasole
4 gr di cremor tartaro
la scorza grattugiata di un limone bio
zucchero a velo qb *
Chiffon cake al limone senza glutine
Preparazione: dividere i tuorli dagli albumi e metterli in due diverse ciotole. Con una frusta elettrica montare a neve gli albumi ai quali avrete aggiunto il cremor tartaro. Per chi non sapesse di cosa si tratta, vi dico che è un lievito naturale, prodotto dalla fermentazione dell’uva: si trova facilmente nei supermercati o accanto al lievito per dolci, o nella zona in cui si trovano le codette, i canditi, ecc… Un volta ben montati gli albumi, tenerli d parte. Nella ciotola in cui si trovano i tuorli, aggiungere lo zucchero semolato e montare bene il tutto sempre con la frusta elettrica. Quindi setacciare la farina con il lievito ed aggiungerli alle uova, insieme all’acqua, all’olio ed al succo di limone. Frullare per bene amalgamando il tutto. Quindi, aggiungere la scorza grattugiata di un limone bio ed incorporarlo al composto. Infine, incorporare gli albumi montati a neve ed avrete l’impasto della vostra chiffon cake al limone senza glutine. Versare in una tortiera ed infornare a 170° per 50/55 minuti in modalità statica.
Verificare sempre la cottura con uno stecchino. Nota: l’impasto vi risulterà piuttosto liquido, non vi dovete preoccupare perchè deve essere così. Una volta tolta dal forno, far raffreddare per bene la torta, prima di toglierla dallo stampo. Spolverizzare di zucchero a velo prima di servirla.Tradizionalmente la chiffon cake necessiterebbe di uno stampo apposito dotato di piedini ed un buco al centro, per farla raffreddare capovolta. Io l’ho preparata più volte in stampi normali (alluminio e silicone) ed il risultato è sempre stato ottimale. Togliendo il limone agli ingredienti, si ha una torta base da aromatizzare come preferite: vaniglia, arancia, anice, ecc…

* verificare che per questi prodotti ci sia la dicitura “senza glutine”, il marchio Spiga Barrata o siano presenti nel Prontuario Aic.

Ciambelle di Carnevale senza glutine

A Carnevale non possono mancare i fritti. Questa volta non ho preparato chiacchere o frittelle, ma delle deliziose ciambelle di Carnevale senza glutine. Un poco di vaniglia, la scorza di limone: davvero deliziose e molto golose. Anche per celiaci ed intolleranti al glutine è Carnevale !  E allora, gustatevi la mia ricetta delle

CIAMBELLE DI CARNEVALE SENZA GLUTINE

Iciambelle di Carnevale senza glutinengredienti:
400 gr patate bollite
200 gr farina per dolci senza glutine *
1 uovo intero + 1 tuorlo
1/2 bustina di lievito per dolci senza glutine *
100 gr zucchero + qb per la decorazione
la scorza gratugiata di un limone biologico
semi di una bacca di vaniglia

Preparazione: far bollire le patate. Una volta cotte, schiacciare con l’apposito attrezzo e farle raffreddare. Aggiungere poi le uova, mescolando bene sino ad amalgamare il tutto. Quindi, incorporare lo zucchero, i semi di vaniglia e la scorza di limone. Infine, poco a poco, aggiungere la farina. Impastare per bene con le mani, sino ad ottenere un composto morbido e liscio. Far riposare 45 minuti in frigorifero. Su una spianatoia poi, formare tanti filoncini e dare loro la forma di ciambella. Friggere in olio di arachidi ben caldo sino a doratura. Ancora calde, passare le ciambelle di Carnevale nello zucchero semolato. Queste ciambelle di Carnvale senza glutine sono davvero golose. Se vi piace, allo zucchero semolato della decorazione potete aggiungere anche un pizzico di cannella

  • verificare che ci sia la dicitura “senza glutine”, che compaia il marchio spiga barrata o che sia present nel Prontuario Aic.