Eventi del fine settimana

Anche questo ultimo fine settimana di ottobre è ricco di eventi. Come sempre, segnalo quelli che potrebbero maggiormente interessare. Anzi, se avete segnalazioni di eventi di notevole importanza, segnalatemelo che lo inseriremo volta per volta nella nostra rubrica del week-end.

– E’ in corso a Trieste la settima edizione di “TriestEspresso Expo“. Caffè (2)Si tratta della più importante fiera B2B legata alla filiera dell’industria del caffè espresso. Sono presenti 230 espositori da 22 paesi: fra di essi, importatori/crudisti, torrefattori, produttori di macchinari per la torrefazione e l’espresso, produttori di imballaggi, tazzine e del vasto merchandising connesso al mondo del caffè e altri.

– Un dolce fine settimana, invece è quello in corso a Caserta, dove si svolge il “Cake Fest Italia“, festival internazionale del dolce d’autore. La manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, ospia cake designer e sugar artist italiani ed internazionali e Meastri pasticceri. Madrina d’eccezione sarà Teresa Insero. Fra gli ospiti: Sal De Riso, Renato Ardovino, Alfonso Pepe, Fiorella Balzano, Letizia Grella, e tanti altri. Il pubblico potrà partecipare a corsi e workshop e assistere a demo gratuite. Numerosi anche i contest previsti

– A Novara, oggi e domani, sabato 25 e domenica 26 ottobre, è in programma il “Vegan Food and Wellness Expo“. La manifestazione si svolge alla Sala Borsa di piazza Martiri, con ingresso gratuito. Il pubblico avrà la possibilità di degustare prodotti degli espositori presenti, sottoporsi a trattamenti nell’area wellness. Previsti anche workshop e show cooking.

– Infine, a Biella Fiere (a Biella-Gaglianico) da oggi e sino al 2 novembre, si svolge la quarta edizione del “Festival nazionale del Risotto Italiano e dell’Agnolotto Piemontese“. L’evento, ideato e certificato da Edoardo RaspelliFESTIVAL RISOTTO2, ha otenuto recentemente il prestigioso riconoscimento di Res Tipica, programma di promozione e valorizzazione in Italia e all’estero dell’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) in sinergia con Expo 2015. Ogni giorno, molti dei più importanti chef piemontesi proporranno al pubblico numerose varianti di risotto e agnolotto piemontese: in tutto saranno 80 risotti e 30 agnolotti. Saranno utilizzate materie prime di eccellenza dell’Alto Piemonte. Inoltre, quotidianamente saranno presentati cooking show.

Novara, terra di riso. ExpoRice e Riso Domani

Novara, terra di riso. La città piemontese, si prepara ad Expo 2015 con l’obiettivo di valorizzare le proprie produzioni enogastronomiche di eccellenza. E proprio il riso, di cui al mondo ne esistono oltre tremila varietà (di cui 150 in Italia), sarà il protagonista assoluto di due eventi in programma nel capoluogo gaudenziano.
La Camera di Commercio di Novara e l’ATL di Novara organizzano per venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 ottobre, “ExpoRice”. L’obiettivo della manifestazione è quella di promuovere il riso quale prodotto ‘caratterizzante del territorio’, non solo dal punto di vista gastronomico, ma anche ambientale e culturale. Previsti momenti gastronomici, espositivi, divulgativi e di scoperta del territorio.  L’inaugurazione si svolgerà venerdì alle ore 19 alla Sala Borsa di piazza Martiri. Nelle serate di venerdì e sabato due chef, Marta Grassi del ristorante “Tantris” di Novara e Piero Bertinotti del ristorante “Pinocchio” di Borgomanero, proporrano una cena nell’ambito de “I Ristoranti del riso”. Ad “ExpoRice” non mancheranno laboratori di cucina, con chef e foodblogger, animazioni ed intrattenimento, degustazioni di vini grazie al Consorzio di Tutela Nebbioli dell’Alto Piemonte, birrifici, una mostra fotografica a cura dell’Ente Risi, la sfida fra paniscia novarese e panissa vercellese, il mercato del riso con la valorizzazione dei prodotti locali di eccellenza. E ancora, visite guidate, laboratori per bambini…Il programma dettagliato dell’iniziativa, con dettagli sugli eventi a prenotazione obbligatoria,  è disponibile sul sito www.turismonovara.it
riso
Il Comune di Novara, invece, lunedì 20 ottobre, organizza un convegno dal titolo “Riso Domani. Il futuro tra possibile e impossibile”. L’evento, che si svolgerà all’Audiorium della BPN in via Negroni, è realizzato in collaborazione con il Salone del Gusto-Terra Madre, Slow Food, Banca Popolare di Novara, Università del Piemonte Orientale, Regione Piemone, Ente Nazionale Risi, Economia e Sostenibilità.  Fra i relatori, Carlin Petrini, fondatore e presidente di Slow Food e il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con delega all’Expo 2015, on. Maurizio Martina. Nel corso del convegno, si tratteranno temi quali la ricerca e l’innovazione, la fine dei dazi europei, il ruolo della cooperazione, la ricerca e la valorizzazione delle produzioni agroalimentari tradizionali.

Risicoltori mobilitati contro importazioni a dazio zero

Risicoltori in mobilitazione per chiedere lo stop alle importazioni di riso a dazio sero dai Paesi Meno Avanzati. “Se non si ferma l’importazione selvaggia, la risicoltura suburà un tracollo permanente e con essa è a rischio tutto l’equilibrio idrogeologico di una vasta zona compresa fra il Piemonte e la Lombardia”, si legge in una nota congiunta diffusa da Confagricoltura, CIA, Airi (Associazione Industrie Risiere Italiane), Confartigianato Riserie Artigiane e MediaRice Associazione Mediatori. Il prezzo di mercato delle varietà di riso Lungo B (indica), sono quelli che subiscono maggiormente la concorrenza delle importazioni dalla Cambogia: il loro prezzo è sceso dai 26 euro al quintale dello scorso febbraio, agli attuali 22,5 euro, non coprendo i costi di produzione. Oltre a questo, i risicoltori hanno nei magazzini ingenti quantità di prodotto. Le importazioni di riso lavorato in UE sono aumentate di 100 mila tonnellate, di cui 84 provenienti dai Paesi Meno Avanzati con dazio zero. Le associazioni chiedono alla Commissione Europea di introdurre la clausola di salvaguardia per porre un llimite alle importazioni di riso dalla Cambogia. Per far conoscere la situazione di disagio dei risicoltori il mondo agricolo, quindi scenderà in piazza, nelle sedi delle Borse Merci delle aree risicole.  Il 14 luglio ci sarà una manifestazione a Novara, il giorno successivo a Vercelli (mattina) e Milano (pomeriggio), il 16 a Pavia, il 18 a Mortara.

risaiaColdiretti Piemonte, invece, consegnerà ai Prefetti ed ai presidenti delle Province risicole un documento con il quale chiede “con forza una nuova legge per la regolamentazione del commercio interno, in cui sia inserito chiaramente l’obbligo di indicazione dell’origine ed etichettatura del riso. Questo, per evitare che ancora una volta, la produzione made in Piemone vada ad essere utilizzata dalle riserie che tendono a nazionalizzare il riso estero”.  L’Italia è il maggior produttore di riso in Europa, con oltre 14 milioni di quintali l’anno: il primato spetta al Piemonte, con oltre 120 mila ettari di risaie ed una produzione di 8 milioni e 500 mila quintali.

Festival Vegan a Novara

Festival Vegan

Seconda edizione del “Festival Vegan” a Novara: da venerdì 11 a domenica 13 luglio, saranno proposti laboratori per bambini; presentazione di libri; conferenze di vario genere con nutrizionisti, medici, consulenti nutrizionali, esperti in cosmesi naturali. Fra i temi trattati nelle conferenze: l’introduzione alla dieta vegan, la dieta vegan nello sport, la celiachia e la dieta vegetariana,  cosmesi naturale contro cosmesi chimica.  Per ciascuna delle tre giornate, in orario serale, sono previsti concerti ed intrattenimento: venerdì sarà la volta di “Ignazio e i Cocci suoi”, e dell’Andrea Marchetti Hit Swing Band; sabato toccherà a Daniele Fortunato, ed alla giocoleria, teatro e stop de “La Ribalda”, mentre domenica spazio a “Edison” e “Kuda”.  Tutte le conferenze si svolgeranno nella saletta della Barriera Albertina in corso Italia. Nel pomeriggio di venerdì, alle ore 18, in collaborazione con la Fondazione Comunità per il Novarese si svolgerà una corsa non competitiva, con concerto in piazza Puccini e catering. Il ricavato sarà parzialmente devoluto al programma “Fondo per la libertà e la dignità di ogni donna” dell’associazione Liberazione e Speranza Onlus. Nelle giornate di sabato e domenica, inoltre in piazza Puccini, via F.lli Rosselli e sull’Allea cittadina, saranno presenti stand e sarà possibile degustare i prodotti di un apposito catering vegan.  Il festival avrà un prologo nelle serate di mercoledì 9 e giovedì 10, con la proiezione dei film “A delicate balance” e “Earthlings”.  Il Festival Vegan  è proposto dall’associazione NovaraVeg, nata nel 2011 da due amiche.