Carbonara Day

Bandite cipolla, panna e aglio. No a pancetta e bacon, niente parmigiano.
Questi i principali punti fermi per la preparazione della pasta alla carbonara, di cui oggi, 6 aprile si celebra il Carbonara Day. L’evento è organizzato dall’Internatonal Pasta Organizaton e dall’Associazione delle Industrie del dolce e della pasta.
La ricetta della carbonara è controversa, e in molti la personalizzano a piacere. Quella originale prevede uso di guanciale, pecorino, olio,’uovo, sale e pepe. Alcuni usano la pancetta, il bacon o il parmigiano al posto del pecorino. Mai, però, dicono i puristi, far cuocere l’uovo in padella e farlo diventare una frittata !
Attraverso l’hastag #Carbonaraday si potrà partecipare ad un confronto on line sulla tradizione e le eventuali contaminazioni di questo piatto amatissimo. E voi, come preparate la cabonara ?

World Pasta Day 2016

pasta-1Oggi, 25 ottobre, è il World Pasta Day 2016, evento giunto alla sua diciottesima edizione.
La manifestazione, organizzata da Aidepi (Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane), in collaborazione con l’ IPO (International Pasta Organisation) quest’anno si svolge a Mosca.

Lo scorso anno il nostro paese ha esportato quasi 2 milioni di tonnellate di pasta, oltre il 56% della produzione. In Europa la Germania si conferma prima consumatrice di pasta nostrana, seguita da Inghilterra e Francia. Gli Usa, invece, sono il primo mercato extraeuropeo, ma va segnalato un grosso interesse dagli Emirati Arabi Uniti, Corea del Sud e Cina.  L’Italia, guida la classifica dei consumi di pasta, e non potebbe essere altrimenti: si stima, infatti un consumo di 24kg pro-capite all’anno.

In occasione del World Pasta Day 2016, l’Aidepi, in collaborazione con www.welovepasta.it  pasta-2propone una guida per preparare sette ricette classiche italiane, per evitare quelle strane contaminazioni o versioni apparse recentemente sul web (cacio e pepe, carbonara, ragù alla bolognese, pomodoro e basilico, pesto, pasta fredda, amatriciana).
La pasta, secondo Google è anche uno dei 5 Food Trends del 2016, con la pasta alla vodka, risultata essere la più cliccata negli Usa dopo quella alla bolognese.
E voi ? Quale pasta preferite ?

Pasta al pesto di verdure delicato senza glutine

Una pasta davvero adatta a questo periodo estivo, facile e velocissima da preparare. Io ho usato la pasta senza glutine, ma voi potete usare tranquillamente quella che volete. Qualche verdura, basilico, formaggio, olio e mandorle ed ecco pronto un piatto estivo al 100%.

PASTA AL PESTO DI VERDURE DELICATO SENZA GLUTINE
pasta al pesto di verdure delicato senza glutine
Ingredienti per 4 persone:
300 gr di pasta senza glutine *
1 zucchina
una decina di pomodorini datterini
un bel ciuffo di basilico fresco
una manciata di mandorle spellate
30 gr di parmigiano reggiano grattugiato
sale qb
olio evo qb

Preparazione: Preparare questa pasta al pesto di verdure delicato senza glutine è davvero semplicissimo, in quanto il pesto si prepara mentre la pasta cuoce. In questo modo si ottimizza il tempo al massimo, in quanto poi il pesto non richiede alcun tipo di cottura.
Quindi, mettere in cottura la pasta senza glutine secondo le modalità riportate sulla confezione (ci sono tipi che cuociono in più o meno tempo). Nel frattempo, lavate e mondate le verdure.
In un mixer mettere la zucchina tagliata a tocchetti, i pomododorini datterini, il basilico ed un filo d’olio. Frullare per bene. A questo punto, aggiungere le mandorle ed il parmigiano, aggiungendo ancora un pochino d’olio. Frullare ancora il pesto sino a che le mandorle si siano ben frullate ed amalgamate al resto del composto. Regolare di sale solo all’ultimo momento. Se dovesse risultare un pochino solido, aggiungere pochissima acqua di cottura della pasta. Una volta cotta la pasta, scolarla e condire con questo pesto di verdure delicato. Fresco e semplice, no ?

World Pasta Day

Si celebra oggi, 25 ottobre, il World Pasta Day. Alimento tipico italiano, l’edizione di quest’anno non poteva che essere ospitat ad Expo 2015. L’evento è organizzato da Ipo (International Pasta Organisation) e Aidepi (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane). Previsto un congresso internazionale ed un summit, sempre internazionale, di nutrizionisti. pasta

Il World Pasta Day sarà anche l’occasione per sottolineare un importante e storico record: quello dell’export di pasta italiana. Nei primi sei mesi di quest’anno infatti, le esportazioni sono aumentate del 6%: se si proseguirà su questa linea, a fine anno si avrà un fatturato complessivo di oltre 2,4 milioni di euro. La pasta è particolarmente amata, e quindi, richiesta in Ue ma anche negli Usa ed in Cina.

Ogni anno il World Pasta Day promuove questo alimento, attraverso eventi in tutto il mondo, con l’intento di far conoscere e comprendere la pasta, le sue proprietà nutrizionali e le principali caratteristiche. Quest’anno, inoltre, per la prima volta, ha ottenuto il patrocinio da parte dell’Unesco. E voi, che pasta preferite ?