Pesto di rucola veloce – Come fare ?

Stanchi della solita pasta ? Oggi per la rubrica “Come fare?” vi propongo un pesto di rucola veloce, che darà un tocco diverso ai vostri piatti. Ottimo con la pasta, ma anche con il riso, il pesto di rucola veloce può essere usato anche sulla pizza,  per alcune bruschette o quale condimento da aggiungere, ad esempio a torte salate.

rucola
PESTO DI RUCOLA VELOCE. COME FARE ?

In un piccolo mixer (va benissimo quello che ormi si trova quale accessorio di quelli ad immersione) mettere due manciate di rucola precedentemente lavata e asciugata e tre cucchiai di olio evo. Frullare per un poco, quindi aggiungervi due cucchiai di parmigiano o grana grattugiato ed una decina di mandorle spellate tostate. Frullare ancora. Se il composto dovesse essere troppo compatto aggiungere ancora un cucchiaio d’olio ed uno di acqua: quest’ultima consentirà di amalgamare al meglio il tutto. Continuare a frullare: si deve ottenere una crema nè troppo liquida nè troppo densa. Salare e condire a piacere la pasta (ottimo anche con il riso).

La rubrica “Come fare ?” va momentaneamente in vacanza. Torna a settembre con tanti altri consigli. Se avete suggerimenti, scrivete a: [email protected]

Focaccia con zucchine, crescenza e pesto senza glutine

Oggi vi propongo una focaccia, resa saporita dalla presenza del pesto, ma anche da quella del grano saraceno all’interno dell’impasto. Si tratta di un ottimo antipasto, cena veloce o snack, che si può realizzare con pochi ingredienti. Ovviamente, viste le mie necessità, è senza glutine 🙂

FOCACCIA con ZUCCHINE; CRESCENZA e PESTO SENZA GLUTINE
focaccia con zucchine, crescenza e pesto senza glutine
Ingredienti:
200 gr farina per pane senza glutine *
50 gr farina di grano saraceno senza glutine *
190 ml acqua tiepida
9 gr lievito di birra fresco
un cucchiaio olio evo
un cucchiaino miele bio
due pizzichi abbondanti di sale
80 gr crescenza
1 zucchina
pesto qb

Preparazione: per la nostra focaccia con zucchinee, crescenza e pesto senza glutine, iniziamo preparando l’impasto. In una ciotola ampia, versare le due farine, il miele e l’olio. Far sciogliere il lievito in poca acqua tiepida ed aggiungerlo nella ciotola. Mescolare con un cucchiaio di legno, iniziando ag aggiungere acqua poco per volta. Continuare sino ad ottenere l’impasto liscio. Infine, aggiungere il sale, mescolare ancora, e trasferire l’impasto in una ciotola pulita, leggermente oleata e coprire con della pellicola. Far lievitare almeno due ore, non meno. Una volta trascorso questo tempo, prendere una teglia e rivestirla di carta forno. Stendervi l’impasto. A parte, tagliare finemente una zucchina e collocare le fettine sulla superficie della focaccia. Mettere poi fiocchetti di crescenza su tutta la focaccia così come con un cucchiaino, collocare gocce di pesto a piacimento. Infornare in forno statico a 200° per circa 18/20 minuti. E la focccia con zucchine, crescenza e pesto senza glutine è pronta per essere servita, sia tiepida che fredda.

* verificare che ci sia la dicitura “senza glutine”, che riporti il marchio Spiga Barrata o che sia nel Prontuario Aic.

Resta a Genova il titolo di campione mondiale di pesto

Resta a Genova il titolo di campione mondiale di pesto al mortaio. Ieri nel capoluogo ligure, infatti, si è svolto il Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio ed è stato assegnato ad Alessandra Fasce, 37enne di Genova.pesto
Al concorso, giunto alla sesta edizione ed organizzato dall’Associazione Culturale dei Palatifini, hanno partecipato 100 concorrenti provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. La vincirice ha dapprima passato la prima scrematura effettuata dalla giuria, che ha portato da 100 a 10 il numero dei finlisti, sbaragliando poi la concorrenza in finale.

La ricetta originale del Pesto Genovese al Mortaio prevede tassativamente l’utilizzo di questi ingredienti: Basilico Genovese dop, pinoli, parmigiano reggiano stravecchio, fiore sardo, aglio di Vessalico, sale marino grosso, olio extravergine d’oliva Riviera Ligure dop.

Campionato del mondo di pesto e Slow Food Day

Come faccio spesso, vi segnalo alcuni eventi del wek-end: questa volta parliamo del Campionato del Mondo di Pesto Genovese al Mortaio, in programma a Genova e dello Slow Food Day, che coinvolgerà oltre 300 località in tutta Italia.

  • Sono cento, provenienti da ogni parte del mondo, i concorrenti che domani, sabato 16 aprile, si affronteranno nel Campionato del Mondo di Pesto Genovese al Mortaio. pestoL’iniziativa, organizzata dall’Associazione Culturale dei Palatifini, si svolgerà  Palzzo Ducale. Fra gli stranieri in gara si segnalano un concorrente norvegese, uno dalla Nuova Zelanda, dalle Hawaii, dal Giappone e dal Togo. L’organizzazione fornirà a  tutti i partecipanti il necessario per preparare il pesto: fra i cento concorrenti, la giuria, composta da gastronomi ed esprti, sceglierà i migliori dieci che si affronteranno nella finalissima. Lo scorso anno la vittoria andò ad una signora genovese di 86 anni. Info su www.pestochampionship.it
  • Sesta edizione, domani, sabato 16 aprile, dello Slow Food Day. Lo slogan di quest’anno, che coincide con il trentesimo anniversario di Slow Food è “Voler bene alla Terra”. Sono oltre trecento le piazze coinvolte, in vario modo, nell’iniziativa: tutte le condotte Slow Food forniranno al pubblico informazioni ed offrire momenti divulgativi, oltre a far conoscere i vari progetti riguardanti i Presidi Slow Food, l’Arca del Gusto, Orti scolastici, Orti in Africa ed altro ancora, tutto all’insegna della promozione dell’alimentazione naturale.
    Per conoscere nel dettaglio le località e le manifestazioni in programma, visitare il sito http://www.slowfood.it/slowfoodday/