Frittatine gusto pizza

Come prima ricetta del nuovo anno, vi propongo un antipasto sfizioso, ottimo per buffet.
Si prepara velocemente e sarà molto apprezzato: le frittatine gusto pizza, infatti piacciono proprio a tutti ! Come prepararle ? Ecco la ricetta, velocissima 🙂

frittatine-gusto-pizza
FRITTATINE GUSTO PIZZA

Ingredienti per 6 frittatine piccole:
4 uova
20 pomodorini pachino
40 gr pecorino romano dop
origano qb
sale e pepe qb

Preparazione: preparare le frittatine gusto pizza è facilissimo. Rompere le uova in una ciotola e sbatterle bene con un forchetta. A parte, lavare i pomodorini, asciugarli, tagliarli a cubetti privandoli dei semi. Aggiungerli alle uova insieme al pecorino in scaglie, all’origano. Salare e pepare. Per dargli una forma uguale, io ho utilizzato uno stampino in silicone per mini crostatine: versare il composto negli stampi ed infornare a 180° per 15 minuti. Le frittatine gusto pizza sono ottime calde, tiepide e fredde.

Pizza soffice senza glutine

Nel blog ho già postato tempo fa la ricetta della pizza senza glutine, ma i miei esperimenti  in materia continuano ! Oggi vi propongo una pizza soffice senza glutine, anzi, sofficissima, grazie alla presenza delle patate nell’impasto, che consente al prodotto di mantenersi morbido anche il giorno successivo, cosa che solitamente, nei lievitati senza glutine, accade difficilmente. Volete provarla ?
pizza soffice senza glutine
PIZZA SOFFICE SENZA GLUTINE

Ingredienti
280 gr farina per pane e pizza senza glutine*
2 patate
un cucchiaio di olio evo
un cucchiaino di miele di acacia
200 ml di acqua a temperatura ambiente
8 gr lievito di birra fresco
due bei pizzichi di sale

Farcitura:
passata di pomodoro qb
olive nere cotte al forno qb
mozzarella fiordilatte qb
alici sott’olio qb

Preparazione: per la pizza soffice senza glutine, iniziamo a sbucciare e lavare le patate e a mettere in cottura in una pentola con acqua. Una volta pronte, scolarle e passarle con l’apposito attrezzo, ricavandone una purea. Se volte, potete anche schiacchiarle con una forchetta: risulterà un pochino più grossolano l’impasto, ma piacevole. Una volta fredde, mettere le patate un una terrina capiente: versarvi la farina, l’olio, ed il miele. Stemperare il lievito in poca acqua, e versarlo nella terrina. Iniziare ad amalgamare il tutto con un cucchiaio di legno (ad uso esclusivo di impasti senza glutine, mi raccomando, per evitare contaminazioni che per i celiaci sono un vero problema), aggungendo mano a mano l’acqua. La quantità di acqua che ho segnalato è puramente indicativa: molto dipende dal tipo di patata utilizzata e dalla sua combinazione con la farina senza glutine. Ricordo che gli impasti senza glutine devono essere necessariamente più idratati di quelli normali, ecco perchè io li impasto con un cucchiaio di legno. Deve risultare appiccicoso. Per ultimo, aggiungere all’impasto della pizza soffice senza glutine, il sale, e mescolare per bene. Trasferire l’impasto in una ciotola pulita, leggermente unta d’olio e coprire con la pellicola. Far lievitare almeno 4 ore. Stendere poi l’impasto con le mani leggermente inumidite in una teglia rivestita di carta forno e farcirla a piacere. Io ho usato passata di pomodoro, mozzarella, alici sott’olio e olive nere. Cuocere in forno statico per 20/25 minuti a 200 gradi. E la pizza soffice senza glutine è pronta.

* verificare la presenza della dicitura “senza glutine”, del marchio Spiga Barrata o della presenza nel Prontuario Aic

Campionato Mondiale della Pizza

Per tutti gli amanti della pizza, segnalo un importante evento dedicato a questo golosissimo piatto. La prossima settimana, e per la precisione da lunedì 11 a mercoledì 13 aprile al Palacassa di Parma si svolgerà la venticinquesima edizione del Campionato Mondiale della Pizza. Questo simbolo del nostro paese, sarà il protagonista assoluto della tre giorni di manifestazioni e di gare. Sono attesi a Parma, infatti, oltre 600 fra pizzaioli e cuochi che si daranno battaglia sfornando pizze di ogni genere.
pizzaIl Campionato Mondiale della Pizza proporrà ben dodici diverse competizioni: dalla pizza classica a quella in teglia, da quella Napoletana Stg, a quella in pala, arrivando a quella a due. E ancora: pizza senza glutine, triathlon, stile libero individuale, stile libero veloce, pizza più larga, pizzaiolo più veloce. Particolarità dell’edizione2016, anche il “Trofeo Heinz Beck” per la preparazione dei primi piatti in pizzeria. Info e programma dettagliato su www.campionatomondialedellapizza.it. Quale pizza preferite voi ? 🙂

La pizza candidata all’Unesco

E’ ufficiale: la Commissione Italiana per l’Unesco ha confermato la candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani per la Lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco. pizza
Lo ha confermato il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Per questa candidatura si era svolta anche una petizione on line per supportare l’iniziativa.  Si tratta di un nuovo passo per la valorizzazione dei prodotti Made in Italy, troppo spesso oggetto di contraffazioni. Si stima che le falsificazioni costino al nostro paese oltre 300 mila posti di lavoro.  Il dossier presentato dalla commissione all’Unesco sarà valutato il prossimo anno ed entro la fine dello stesso sarà comunicato il risultato. Il riconoscimento consntirebbe alla pizza di essere salvaguardata, così come l’indotto legato alla stessa. Non sarà facile: bisognerà convincre oltre 200 paesi. In caso di esito positivo, la pizza sarebbe il primo alimento inserito nella lista dei patrimoni immateriali dell’umanità.