Uova al tonno

Un antipasto gustoso, facile e veloce, che mi preparava sempre la nonna a Pasqua: le uova al tonno. Deliziose.  Ne sono sempre stata golosa.

Condivido la ricetta con voi.  Auguri !

UOVA al TONNO

Ingredienti
5 uova
100 gr tonno al naturale sgocciolato
olio evo qb
un cucchiaino di succo di limone
due acciughe sotto’olio
uova al tonnoPreparazione:
Far rassodare le uova per 8/9 minuti. Farle raffreddare e sgusciarle.
Tagliarle a metà nel senso più lungo. Togliere delicatamente il tuorlo rassodato.
In una ciotola mettere il tonno, i tuorli, le acciughe tritate, il succo di limone ed un filo d’olio.
Mescolare per bene sino ad incorporare  fra loro tutti gli ingredienti.
Riempire, sempre molto delicatamente la parte di albume rassodata con il composto. Mettere in frigorifero sino al momento di servire.

Pancotto

Quante volte vi avanza del pane in casa ? Spesso, vero ? Non buttatelo per nessun motivo: ci sono diversi modi di riutilizzarlo. Quella che vi propongo è una delle tante.
Oggi prepariamo un piatto povero, ma che con pochi ingredienti, diventa ricco in sapore; un piatto che la nonna preparava spesso, quando c’era pane avanzato. Comfort food.

PANCOTTO

Ingredienti per 4 persone:
250 gr di pane raffermo
2 uova
una noce di burro
1 litro di brodo di carne (o vegetale se lo preferite)
parmigiano grattugiato qb
sale qb
pepe qb

pancottoPreparazione: Tagliare il pane raffermo a pezzi e metterlo in una boule con parte del brodo (circa 400ml). Farlo ammorbidire per bene. Quindi toglierlo dalla boule e trasferirlo in una casseruola. Versare il resto del brodo e far cuocere a fuoco moderato per una ventina di minuti. A parte, sbattere le uova con un pizzico di sale e pepe. Togliere la pentola dal fuoco, versarvi le uova, e mescolare per bene, facendo incorporare il tutto. Aggiungere una noce di burro ed il parmigiano. Mescolare e servire caldo. Se lo preferite più brodoso, aggiungere una quantità maggiore di brodo all’inizio della preparazione. Io lo preferisco piuttosto cremoso.

Frittata di carciofi cotta al forno

ricchi di ferro e minerali, un po snobbati in quanto, per molti, complicati da pulire.
Invece, sono davvero deliziosi. Oggi ve li propongo in una versione molto semplice, ma altrettanto gustosa: ottima anche per un pic-nic di primavera ! La caratteristica è che si tratta sì di una frittata, ma cotta al forno…
028 copia

Ingredienti:
5 uova
4 carciofi romaneschi
60 gr parmigiano grattugiato
60 gr emmenthal
4 cucchiai latte
olio evo qb
sale e pepe qb

Preparazione:
Pulire per bene i carciofi, tagliarli sottilmente e metterli mano a mano in una terrina contenente acqua e succo di limone, per evitare che anneriscano. Una volta puliti e tagliati, scolarli e metterli in una padella con olio evo ed un cucchiaio di cipolla. Far saltare. Aggiungere poca acqua, salare e coprire con un coperchio. Far cuocere una decina di minuti.
A parte, sbattere le uova con il parmigiano ed il latte. Salare e pepare a piacimento. Tagliare a cubetti piccoli l’emmenthal e aggiungerlo al composto a base di uova. Infine aggiungere i carciofi. Mescolare per bene. Mettere in una teglia. Infornare (con forno già caldo) a circa 200 gradi per una ventina di minuti.  Si può servire calda, tiepida o fredda.

Il carrello della spesa sempre più “tagliato”: indagine Coldiretti

I consumi alimentari degli italiani hanno fatto un passo indietro ai livelli minimi toccati all’inizio degli anni ’80. Complice la crisi, anche i carrelli della spesa hanno subito forti tagli nella loro composizione: è quanto afferma la Coldiretti. Quella alimentare, risulta infatti essere la seconda voce presente in un bilancio familiare, dopo le spese per la gestione della casa. fruits-au-supermarch-3-753602-m
Ecco che secondo le rilevazioni dello scorso anno, risulta una riduzione nell’acquisto di pesce (-20%), di pasta (-9%), di latte (-8%), frutta e verdura (-3%) e carne (-2%). L’unica voce positiva, con aumento del 2% è quella riguardante le uova.  Aumenta il fai-da-te anche in cucina: si spiega così, infatti l’aumento dell’acquisto di farina (+7%), miele (+12%) e preparati per dolci in genere (+6%). Aumenta anche chi predilige fare la spesa nei discount. Complessivamente la spesa alimentare delle famiglie italiane lo scorso anno, ha visto un taglio di oltre 15 miliardi rispetto al 2007.