Gnocchi allo zafferano e asparagi senza glutine

Lo so, il detto dice “Giovedì gnocchi”, ma chi dice che non si possono mangiare in qualunque altro giorno della settimana ? Quella che vi presento è una ricetta gustosa e semplice. Utilizzando un prodotto di stagione come gli asparagi, si riesce a preparare un piatto goloso per tutta la famiglia. Ecco quindi la mia ricetta degli gnocchi allo zafferano e asparagi senza glutine.

GNOCCHI ALLO ZAFFERANO E ASPARAGI SENZA GLUTINE
gnocchi allo zafferano e asparagi senza glutine
500 gr di patate
150 gr farina per pasta senza glutine *
una bustina di zafferano
un mazzetto di asparagi
mezzo scalogno
olio evo qb
sale qb
acqua qb

Preparazione: iniziamo a preparare gli gnocchi. Far cuocere le patate: una volta cotte, schiacciarle con l’apposito attrezzo e farle raffreddare un pochino in una terrina. Quindi, stemperare lo zafferano in pochissima acqua ed aggiungerlo alle patate, mescolando. Su una spinatoia rovesciare le patate, ed incorporare poco per volta la farina. Formare tanti filoncini dai quali ritgliare tanti piccoli gnocchi. Se volete, potete anche passarli sui rebbi di un forchetta per segnarli, oppure potete lasciarli lisci. Per il sugo: pulire i gambi degli asparagi con un pelapatate. Togliere le punte e tenerle da parte. Tagliare a rondelle il resto degli asparagi e farli stufare in pentola con mezzo scalogno tritato e poco olio evo, insieme alle punte. Aggiungere pochissima acqua, se vedete che sono troppo asciutti. Dopo cinque minuti, togliete le punte, e continuate a far cuocere il resto degli asparagi per altri cinque minuti. Intanto, iniziate a far bollire l’acqua per gli gnocchi.  Una volta pronti gli asparagi, metteteli nel bicchiere del fullatore ad immersione con un pizzico di sale. Se ne necessario aggiungete un cucchiaio o due di acqua calda (usate quella di bollitura degli gnocchi allo zafferano), e frullate. Quando l’acqua bolle, salate e mettete gli gnocchi. La cottura è molto veloce e sono pronti quando vengono a galla. In una ciotola mettete gli gnocchi e versatevi sopra la crema di asparagi. Mescolate per bene, amalgamando il tutto. Servite gli gnocchi allo zafferano e asparagi senza glutine collocando alcune delle punte di asparagi come decorazione del piatto. E bon appetit ! 🙂

* verificare che ci sia la dicitura “senza glutine”, il marchio Spiga Barrata o sia presente sul Prontuario Aic.

PANINI allo ZAFFERANO

Questa volta vi propongo un lievitato. Sono dei buonissimi panini semidolci che io, ho mangiato a colazione, ma che in Svezia utilizzano come abbinamento anche al salmone affumicato ed altro.
Avevo intravisto questa ricetta tempo fa in televisione, così mi sono messa a cercare sul web. Ne esistono diverse versioni. Come al solito, io che non riesco a seguire per filo e per segno una ricetta, dovendo sempre aggiungere o togliere qualcosa a seconda di quanto la fantasia mi suggerisce, ho preparato questa versione

PANINI ALLO ZAFFERANO (origine Svezia)

Ingredienti (per una dozzina di panini):

200 gr farina 00
200 gr manitoba
1 uovo e 1 tuorlo
200 ml latte a temperatura ambiente
una bustina di lievito di birra secco
un pizzico di sale
80 gr burro
70 gr zucchero
due bustine di zafferano
50 gr uvetta sultanina

Preparazione: con la farina e la manitoba formare una fontana, al centro della quale aggiungerete lo zucchero ed il lievito. A parte, far sciogliere a bagnomaria il burro. Metterlo nella fontana di farina. In una caraffa, mescolare latte, uova, e zafferano, stemperando bene quest’ultimo. Aggiungere il liquido ottenuto alla farina ed al burro, mescolando per bene, sino ad ottenere un impasto liscio. Farlo lievitare per circa due ore coperto con un panno umido. Terminato questo tempo, sgonfiarlo, ed agigungere all’impasto l’uvetta, precedentemente fatta ammollare in acqua tiepida. Formare panini della dimensione di una pesca. Metterli su una placca rivestita con carta forno e far lievitare per ancora un’oretta. Prima di infornare, spennellare i panini con del latte, facendo attenzione in questa opeerazione, per non sgonfiarli. Cuocere a 180° per circa 30 minuti