La scienza in cucina

Nuovo appuntamento con “Letture golose” prima della pausa natalizia. Oggi vi voglio parlare di un altro libro molto interessante, in cui si parla di cucina, ma con un appoccio scientifico. L’avevo già fatto in questa rubrica con un altro volume, ma ora è la volta di quello scritto d un fisico dell’Univesità di Bristol, che da molto tempo si occupa di divulgazione scientifica su tematiche legate al mondo dl cibo e della cucina. L’ho letteralmente divorato, ovviamente in senso metaforico, dopo che me l’hanno regalato !

LA SCIENZA IN CUCINA – Peter Barham

La vostra cucina è come un laboratorio scientifico: se partite con questo approccio, siete già a buon punto. Vi siete mai chiesti cosa accade quando preparate e poi cuocete qualunque tipo di cibo ? Senza scndere troppo nei dettagli, altrimenti non leggete il libro, vi dico solo che basta ricordarsi di chimica e fisica.La scienza in cucina L’autore, parla di “gastronomia molecolare”, di gusto e aroma, delle reazioni chimiche che avvengono durante la cottura degli alimenti… Avete mai sentito parlare della reazione di Maillard  ? Nel libro “La scienza in cucina”, fra le altre cose, si spiega cosa siginifica. In parole povere, i sapori della carne che si sviluppano nei diversi metodi di cottur sono dovuti alle reazioni degli aminoacidi con gli zuccheri. E ancora “gastronomia fisica”, mtodi di cottura scientifici in cucina, un capitolo dedicato alla carne 8con suggerimenti di cottura, ricette golose, tabelle sui tempi di cottura per le carni. Non mancano capitoli sul pane, sul pesce, salse, torte lievitate, paste per dolci, soufflè… Insomma, dopo aver letto questo libro, ogni volta che cucinerete, vi verranno in mente queste pagine. Di sicuro.

Scheda:
La scienza in cucina – Peter Barham
Ed. Bollati Boringhieri

La rubrica “Letture golose” torna a metà gennaio 2016. Buone Feste da Bacche di Vaniglia.